Home CNA Commercio CNA presenta il primo show cooking in piazza: molto più di uno show!

CNA presenta il primo show cooking in piazza: molto più di uno show!

IMG 7770-2Bezzi, Direttore CNA: "Le tipicità agroalimentari reggiane possono essere un motore di sviluppo per l'economia locale. Il nostro show è solo un punto di partenza"

Un evento in due tempi per promuovere l'eccellenza agroalimentare reggiana legata al saper fare, proporre e commercializzare i prodotti tipici della tradizione. Lo show cooking di CNA Reggio Emilia che si svolgerà in Piazza Prampolini venerdì 19 giugno alle 21.30 non sarà solo una serata di intrattenimento: sarà l'inizio di un viaggio che porterà a Expo 2015, come hanno spiegato nella conferenza stampa di questa mattina i protagonisti dell'iniziativa.

Un progetto dal respiro internazionale, promosso da CNA con il patrocinio del Comune e il contributo della Camera di Commercio di Reggio Emilia, e che grazie all'impegno dei Presidenti di CNA Alimentare Laisa Rinaldi e CNA Commercio Dino Spallanzani, stimolerà l'interesse per i nostri produttori artigiani, commercianti, ristoratori con incidenze positive sul turismo gastronomico reggiano.

Protagonista assoluto l'aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia DOP che ispirerà tre grandi chef reggiani nella preparazione di alcune ricette dal vivo: Gianni d'Amato del ristorante Arti e Mestieri che preparerà un piatto a base di pesce, Andrea Incerti Vezzani del ristorante Ca' Matilde che abbinerà l'aceto balsamico ai prodotti dell'aia e il maestro gelatiere Simone De Feo della Gelateria Capolinea che ovviamente si occuperà del dolce.

"L'idea di creare un evento incentrato sul tema dell'aceto balsamico tradizionale di Reggio e di coinvolgere i produttori – ha spiegato il direttore di CNA Reggio Emilia Fabio Bezzi – è nata per valorizzare un patrimonio di tipicità agroalimentari che ha le potenzialità per diventare un motore di sviluppo per l'economia locale. Considerando l'attenzione crescente per la qualità dei prodotti alimentari, il grande successo dei programmi di cucina e il tema dell'Expo dedicato alla nutrizione, realizzare uno show cooking ci è sembrato il modo migliore per attrarre il maggior pubblico possibile. Ma l'esibizione sul palco è solo uno strumento non il fine: l'obiettivo è un programma di marketing territoriale che la città potrà utilizzare anche dopo la fine di Expo".

Un'eredità che l'Assessora alla città internazionale Serena Foracchia e l'Assessora alla città storica Natalia Maramotti accolgono di buon grado.

"Ringrazio CNA per questa iniziativa – ha dichiarato l'Ass. Serena Foracchia - che si inserisce nel quadro delle azioni che il territorio realizza collegate ad Expo. Ci riconosciamo come Comune nell'intento di favorire la riscoperta e valorizzazione di storia e tradizione locale anche in ambito agroalimentare. Un patrimonio culturale derivante da una intelligenza collettiva, raccontata anche alla comunità internazionale all'interno dei Musei civici con la mostra "Noi", nella quale si invita l'ospite a visitare i luoghi della produzione".

L'Ass. Natalia Maramotti ha sottolineato "il valore dell'iniziativa per il rilancio del centro storico e l'azione del Comune affinché la visibilità nazionale e internazionale che avremo con questo evento si trasformi in reputazione costante della città. Il nostro obiettivo è far diventare ambiti produttivi finora poco sfruttati, come cultura e turismo, delle attività produttive di spicco del nostro contesto territoriale".

Per illustrare la storia e alcune curiosità legate all'aceto balsamico tradizionale, dialogheranno sul palco insieme agli chef, l'Acetaia San Giacomo di Novellara, l'Acetaia Picci di Cavriago e l'Acetaia di Montericco di Albinea.

IMG 7803Secondo Andrea Bezzecchi, Presidente del consorzio dell'aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, "l'aceto balsamico tradizionale è un prodotto simbolodel nostro territorio, in quanto rappresenta il mix perfetto tra semplicità e raffinatezza ed ha bisogno di uscire dalla "nicchia" per essere più conosciuto e apprezzato. Ci sono mille modi di usarlo anche in abbinamento ai piatti più semplici. Il confronto tra chef e produttori servirà a sottolineare questo aspetto e il rapporto di fiducia che si instaura tra ristoratori e artigiani per proporre al consumatore finale un prodotto di assoluta qualità".

Lo show del 19 giugno sarà "condito" da un momento riservato alla competizione "Una ricetta da chef", per gli appassionati di cucina che si sono messi alla prova con la loro abilità e creatività. Una giura tecnica e popolare decreterà le tre ricette migliori che vinceranno tre bottigliette di aceto balsamico tradizionale qualità oro, argento e aragosta.

Presenterà la serata La Strana Coppia di Radio Bruno.

 
Auto Joomla